7 lug

COME FARSI COMPILARE LA RICETTA MEDICA IN MODO CORRETTO

Ai fini della validità per il S.S.N. della prescrizione di cure termali è fondamentale che la ricetta mutualistica riporti, oltre alla prestazione terapeutica, la diagnosi relativa espressa in modo esatto anche se semplificato. Per questo, considerando le cure che le Terme di Acqui hanno in convenzione con il S.S.N.,

  • per: CICLO DI FANGHI CON BAGNI TERAPEUTICI oppure CICLO DI BAGNI TERAPEUTICI può bastare, per entrambi, come diagnosi: osteoartrosi o reumatismi extra articolari;
  • per: CICLO DI CURE INALATORIE basta che la diagnosi di pertinenza otorinolaringoiatrica o pneumologica venga espressamente riportata come “cronica” (esempio: faringolaringite cronica, sinusite cronica, etc.) escludendo dalle indicazioni le forme asmatiche e l’enfisema grave (da specificare!). E’ accettabile anche la diagnosi di rinopatia vasomotoria;
  • per: CICLO DI CURA PER LA SORDITÀ RINOGENA è ugualmente opportuno associare “cronica” alla naturale diagnosi di otite catarrale. E’ accettabile anche la diagnosi di stenosi tubarica;
  • per: CICLO INTEGRATO DI VENTILAZIONI POLMONARI valgono i consigli espressi per le cure inalatorie e bastano indicazioni diagnostiche di bronchite cronica o B.P.C.O. (bron-copneumopatia cronica ostruttiva);
  • per: IRRIGAZIONI VAGINALI indicare la diagnosi “vaginite cronica”;
  • per: IRRIGAZIONI VAGINALI CON BAGNO indicare la diagnosi “annessite cronica”;
  • per: CICLO DI CURA PER VASCULOPATIE PERIFERICHE è elettiva l’indicazione di “postumi di flebopatie croniche”.